Cos’è un essiccatore?

Un compressore d'aria aspira l' aria ambiente per produrre aria compressa. L'aria ambiente non contenere solo ossigeno, ma anche altri gas e vapori, soprattutto in presenza di umidità. 

Il vapore acqueo può avere effetti negativi su tutto il sistema dell’aria compressa: può danneggiare le apparecchiature pneumatiche e le tubazioni dell’aria che alimentano tutti i macchinari della produzione. In alcuni casi, può addirittura contaminare il prodotto finale, causando dei danni d’immagine non indifferenti o danneggiando parte della produzione.
Un modo per evitare di scarare tonnellate di prodotto finale e danni all'immagine della vostra azienda è l'uso dell'essiccatore.

Tipo di essiccatori

In abbinamento al compressore d'aria, l'essiccatore è una macchina che separa l'aria dall'acqua. Gli essiccatori sono disponibili in diverse forme e dimensioni e possono essere integrati nel compressore stesso.

Basandosi sulla conoscenza sviluppata in più di 80 anni nel settore dell'aria compressa, Ceccato offre due tipologie di essiccatori:

  • Gli essiccatori a refrigerazione che rimuovono l'acqua dall'aria compressa attraverso una riduzione della temperatura
  • Gli essiccatori ad assorbimento, che si basano su elementi dissecanti, progettati specificamente per assorbire la condensa, con lo scopo appunto di eliminare l’acqua dall’aria, rendendola più secca.  

Il principio di funzionamento degli essiccatori a refrigerazione

Gli essiccatori a refrigerazione utilizzano un circuito del refrigerante chiuso, dove uno scambiatore di calore raffredda l'aria in ingresso per diminuire la temperatura in modo che il vapore d'acqua condensi e precipiti. Quando l'aria viene riscaldata nuovamente ed evita la formazione di condensa nelle tubazioni a valle. L'acqua raccolta viene scaricata dall'essiccatore con uno scaricatore temporizzato o dotato di misuratore di livello della condensa che scarica solo la condensa evitando sprechi di aria.

Gli essiccatore a refrigerazione raggiungono il punto di rugiada in pressione (PDP), sufficiente per diversi impieghi in cui è richiesta l’aria secca e non richiedono momenti di fermo per la rigenerazione.

Il principio di funzionamento degli essiccatori ad assorbimento

Ceccato Adsorption Dryer ADS

Gli essiccatori ad assorbimento sono composti da due cilindri verticali, chiamati torri, collegate da un piccolo tubo ed accessibili dalla valvola di ingresso. L'aria saturata, che arriva direttamente dal compressore, entra nella prima torre, dove la sostanza dessicante assorbe la condensa e, quindi, l'aria secca esce.

Nel frattempo, la seconda torre viene pressurizzata e l'elemento dessicante rigenerato, in quanto, a lungo andare, si satura. In questo modo, l’elemento dessiccante mantiene la capacità di assorbire l’acqua. Quando questo dessicante è completamente rigenerato, le torri cambiano funzione, in modo da garantire la continuità del processo di essiccazione dell’aria compressa: quando una è in funzione, l’altra si rigenera e viceversa. 

Contatta l'esperto!

La scelta dell'essiccatore giusto ti tutela da danni al sistema di produzione e distribuzione dell’aria compressa ed evita costosi fermi della produzione. I nostri esperti sono sempre pronti a rispondere a tutti i tuoi dubbi e domande. Contattaci subito!